dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune

“La Fondazione Matera-Basilicata 2019 vive ormai da tempo una situazione di stallo e di incertezza, tali da non consentire di svolgere appieno le proprie funzioni; senza il presidente e senza il direttore generale (ruolo attribuito ad interim da quasi un anno) e un avviso pubblico scaduto da mesi, la Fondazione è impossibilitata ad intraprendere iniziative e svolgere attività, mentre servirebbero azioni urgenti per rilanciarne l’impegno”.

Il sindaco, Domenico Bennardi, auspicando la designazione in tempi brevi della nuova governance, evidenzia che “il Comune di Matera non ha mai fatto mancare la disponibilità alla collaborazione e alla ricerca di soluzioni che consentano di portare la Fondazione fuori dal guado, di essere finalmente operativa e capitalizzare il lungo e importante percorso di Capitale europea della cultura”.

Per consentire di effettuare lavori di miglioramento del servizio elettrico, sono stati disposti provvedimenti temporanei per la regolamentazione della sosta e della circolazione in alcune strade del centro storico, a partire da giovedì 29 aprile prossimo.

Sono stati disposti i seguenti provvedimenti: istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta dei veicoli da giovedì 29 aprile fino a venerdì 7 maggio in via Roma, nel tratto compreso tra via Lucana e via XX Settembre/piazza Vittorio Veneto, sul lato destro del senso di marcia, dalle ore 07,00 alle ore 17,00 e comunque fino a cessate esigenze; 

L’occupazione di suolo pubblico gratuita resterà valida fino al 30 giugno prossimo. E’ l’impegno che gli assessori comunali al Bilancio, Arcangelo Colella, alle Attività Produttive, Giuseppe Digilio, e alla Mobilità Sostenibile, Raffaele Tantone, hanno assunto nel corso di un incontro con i rappresentanti di Confesercenti. Il provvedimento del Governo che dal 26 aprile consente l’attività di ristorazione all’aperto, infatti, permette di studiare e introdurre modalità in grado di favorire la ripresa delle attività che si possono svolgere anche all’aperto. Sarà altresì possibile richiedere di estendere la zona in cui collocare tavolini e sedute per garantire il distanziamento sociale previsto dalle norme, oltre che davanti e ai lati del locale, anche, laddove non fosse possibile, al di là della strada nelle immediate vicinanze del locale.

Nella più vivace economia tra quelle appartenenti all’ex Unione Sovietica, il gemellaggio tra Matera e Baku, capitale dell’Azerbaijan, ha tutte le potenzialità da cui far scaturire collaborazioni nei settori del turismo, della cultura, dell’arte, dell’artigianato e dell’agroalimentare.

L’Italia, infatti, è da diversi anni il primo partner commerciale della Repubblica Azera, con collaborazioni che vanno ben oltre il settore energetico: città d’arte come Venezia e Firenze, e regioni meridionali come la Calabria e la Sicilia, sono tra le principali destinazioni turistiche; le città universitarie di Perugia e Siena sono tra le preferite dagli studenti caucasici; a Roma, il restauro di musei e opere d’arte è stato finanziato da istituzioni azere.

Lettera aperta del sindaco Domenico Bennardi

Matera si sta preparando al G20 del 29 giugno, il giorno in cui la nostra città potrà accogliere i grandi della Terra: i ministri degli Esteri e i ministri della Cooperazione allo Sviluppo.

I protagonisti dell’evento e i temi che saranno affrontati ci fanno cogliere l’importanza di questa data. Un appuntamento di respiro globale, che raggiungerà ogni angolo del mondo: attraverso giornali e telegiornali, attraverso i social media e i racconti degli ospiti. Una straordinaria opportunità che vedrà Matera e i materani nuovamente proiettati sulla scena internazionale.

Il Consiglio comunale – nella seduta che si è svolta questo pomeriggio nell’aula magna dell’Istituto industriale “Pentasuglia” – ha approvato a maggioranza i quattro punti all’ordine del giorno.

Il Consiglio, infatti, in base alla legge 160 del 2019 ha deliberato il Regolamento per l'istituzione e la disciplina che riunisce in una sola forma di prelievo (il canone unico) le entrate di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria.

E’ possibile presentare richiesta di assegnazione dei contributi a fondo perduto relativi al primo bando per l’acquisto di e-bike del 13 giugno 2019. Possono presentare domanda i richiedenti che si sono posizionati dal numero 1010 al numero 1073 della graduatoria.

La richiesta dovrà essere presentata entro il 15 maggio prossimo attraverso il Modello B pubblicato sul sito www.comune.matera.it unitamente alla fattura di acquisto quietanzata, alla dichiarazione ai sensi dell’art. 50 del codice della strada, copia del documento di identità e del codice fiscale.

 Link per scaricare il Modello B 

http://www.comune.matera.it/ufficio-polizia-locale/item/3686-bando-per-l-assegnazione-di-contributi-a-fondo-perduto-per-l-acquisto-di-biciclette-a-pedalata-assistita-e-bike

“Il turismo è una priorità per Matera e per la Basilicata ed è fondamentale farsi trovare pronti, anche consentendo agli operatori del settore di poter accogliere i visitatori in condizioni di sicurezza: è per questo che ho chiesto al presidente della Regione e al commissario dell’Asm di avviare un programma di vaccinazione dedicato ai servizi turistici, parallelo alla campagna vaccinale per gli anziani e i soggetti fragili”. E’ quanto dichiara il sindaco, Domenico Bennardi, raccogliendo le sollecitazioni pervenute dai rappresentanti degli operatori del settore.

Con una ordinanza del sindaco, Domenico Bennardi, è stata disposta la chiusura nei giorni 3, 4 e 5 aprile prossimi di ville, parchi e giardini comunali perimetrati.

La nuova ordinanza sindacale si è resa necessaria in considerazione dei divieti introdotti dal Presidente del Consiglio dei Ministri per prevenire e limitare la diffusione del Covid in occasione delle festività pasquali.

Studenti e dottorandi dell’Università della Basilicata potranno svolgere attività di collaborazione con l’Amministrazione comunale. Questa mattina il sindaco, Domenico Bennardi, e il direttore del Dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo (Dicem) dell’Unibas, Aldo Corcella, hanno sottoscritto un accordo triennale che consente di trasferire conoscenze tra chi le crea e chi le utilizza.

Alla firma del documento, nella Sala Mandela di via Aldo Moro, erano presenti anche l’assessore ai Lavori Pubblici, Graziella Corti, e la professoressa dell’ateneo lucano Antonella Guida.

Salva
Gestione Preferenze Cookies
Il sito utilizza cookies di Analisi (Google Analytics) e Funzionali per la condivisione sui principali social network. Privacy-Policy
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Analisi
Google Analytics
Accetta
Rifiuta
Funzionali
Condivisione social network
AddThis
Accetta
Rifiuta