dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»“SENZA GOVERNANCE A RISCHIO L’EREDITÀ DI MATERA 2019”

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 05 Maggio 2021 16:00

“SENZA GOVERNANCE A RISCHIO L’EREDITÀ DI MATERA 2019”

“La Fondazione Matera-Basilicata 2019 vive ormai da tempo una situazione di stallo e di incertezza, tali da non consentire di svolgere appieno le proprie funzioni; senza il presidente e senza il direttore generale (ruolo attribuito ad interim da quasi un anno) e un avviso pubblico scaduto da mesi, la Fondazione è impossibilitata ad intraprendere iniziative e svolgere attività, mentre servirebbero azioni urgenti per rilanciarne l’impegno”.

Il sindaco, Domenico Bennardi, auspicando la designazione in tempi brevi della nuova governance, evidenzia che “il Comune di Matera non ha mai fatto mancare la disponibilità alla collaborazione e alla ricerca di soluzioni che consentano di portare la Fondazione fuori dal guado, di essere finalmente operativa e capitalizzare il lungo e importante percorso di Capitale europea della cultura”.

“L’eredità di Matera 2019 – prosegue Bennardi - non può restare prigioniera della mancata nomina della sua governance; il processo innescato due anni fa non può rischiare di arrestarsi. Ne va del futuro di Matera e della Basilicata. L’Amministrazione comunale auspica che l’orizzonte della Fondazione Matera-Basilicata 2019 non scompaia prima del 31 dicembre 2022, così come è previsto dallo statuto, e che si giunga quanto prima alla nomina di un direttore generale di elevato profilo”.

“Il nostro territorio e la nostra comunità hanno investito sulla cultura quale strumento per sperimentare nuovi modelli di sviluppo – aggiunge -, e Matera, in ogni caso, continuerà a farlo anche attraverso strumenti operativi per la valorizzazione e la gestione del patrimonio culturale cittadino”.

“Matera intende proseguire a proiettare nel futuro quello che il 2019 ha significato per l’Europa – conclude il primo cittadino -, portando avanti la propria autenticità. E’ una eredità feconda, che non può cadere nell’oblio”.