dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»MATERA IN AZERBAIJAN PER ACCORDI SU TURISMO, CULTURA, ARTIGIANATO E AGROALIMENTARE

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Martedì, 13 Aprile 2021 16:49

MATERA IN AZERBAIJAN PER ACCORDI SU TURISMO, CULTURA, ARTIGIANATO E AGROALIMENTARE

Nella più vivace economia tra quelle appartenenti all’ex Unione Sovietica, il gemellaggio tra Matera e Baku, capitale dell’Azerbaijan, ha tutte le potenzialità da cui far scaturire collaborazioni nei settori del turismo, della cultura, dell’arte, dell’artigianato e dell’agroalimentare.

L’Italia, infatti, è da diversi anni il primo partner commerciale della Repubblica Azera, con collaborazioni che vanno ben oltre il settore energetico: città d’arte come Venezia e Firenze, e regioni meridionali come la Calabria e la Sicilia, sono tra le principali destinazioni turistiche; le città universitarie di Perugia e Siena sono tra le preferite dagli studenti caucasici; a Roma, il restauro di musei e opere d’arte è stato finanziato da istituzioni azere.

Matera investe nelle relazioni bilaterali oltre il Mediterraneo ponendo le basi per una collaborazione in grado generare importanti ricadute positive. Questa mattina, il sindaco Domenico Bennardi, accompagnato dal presidente del Consiglio comunale, Antonio Materdomini, ha sottoscritto il “Protocollo sull’amicizia e cooperazione tra Icheri Sheher e Comune di Matera”. Icheri Sheher è la Riserva statale storica e architettonica della Repubblica dell’Azerbaijan, che amministra i siti culturali della città vecchia di Baku, con il palazzo di Shirvanshah e la Torre della Vergine.

La Repubblica dell’Azerbaijan, infatti, sta investendo sul recupero del proprio patrimonio artistico e sulla formazione dei giovani: servono restauratori e artigiani, innanzitutto, e da Matera possono arrivare profili elevati di competenze e know how, oltre al supporto che potrebbe offrire l’Istituto superiore per la conservazione ed il restauro.

“A Baku, la città di Matera è stata accolta dai vertici della Repubblica dell’Azerbaijan – dichiara il sindaco, Domenico Bennardi -. Ho già incontrato il ministro degli Affari Esteri, Jeyhun Bayramov, il direttore del Dipartimento di Ischeri Sheher, il presidente del Comitato di Stato per l'Urbanistica e l'Architettura, Anar Guliyev, ed è in programma anche il vertice con il ministro dell'Agricoltura, Inam Karimov. Azerbaigian e Italia sono due economie perfettamente complementari che negli anni recenti hanno sviluppato un legame quasi simbiotico, condividono secoli di storia, ed oggi le relazioni tra i due Paesi sono forti più che mai. L’Italia qui è molto amata e lo è anche la nostra città, accreditata quale patrimonio Unesco e Capitale europea della cultura nel 2019: la nostra cultura, l’arte, la manifattura esercitano un fascino diffuso. Il forte interesse degli azeri per Matera e il richiamo del patrimonio culturale sono una leva fondamentale per il settore del turismo: l’Italia è già una delle mete favorite, grazie a questo accordo vogliamo fare in modo che il flusso dei visitatori azeri arrivi anche a Matera”.